Guinea Bissau

Dove chi arriva trova cure, istruzione e un posto per pregare.

I primi missionari italiani in Guinea Bissau sono arrivati negli anni ‘50 per prendersi cura dei lebbrosi di Cumura, un piccolo centro non lontano dalla capitale della Guinea.

All’inizio le condizioni erano pessime. C’erano tanti malati da curare e gli strumenti a disposizione non erano per niente adeguati. Con il passare del tempo abbiamo costruito i primi padiglioni d’ospedale, il piccolo convento, la cappella e le 7 scuole sparse sul territorio.

Oggi è molto bello vedere che Cumura, una zona in cui la povertà e le malattie avevano seminato dolore e sofferenza nelle popolazioni locali, rappresenta la destinazione di molte famiglie che vengono da lontano per ricevere cure mediche e conforto.

Al centro della nostra missione c’è anche l’istruzione, secondo i principi cristiani. Ancora oggi mi commuovo nel vedere i bambini durante le lezioni a scuola, nei loro occhi leggo la speranza di un futuro migliore. Un futuro che non riuscivano ad immaginare fino a qualche anno fa.

Alla fine le Missioni sono proprio questo: portare il Vangelo tra le persone, con le parole e con le opere.

Progetti attivi in Guinea Bissau

 
  1. La mensa scolastica in Guinea Bissau

    In Guinea Bissau molti dei 1000 studenti che frequentano la scuola dei frati mangiano solo una volta al giorno e per terra nel cortile. Costruire la mensa e offrire loro il pranzo è un modo concreto per aiutarli a crescere.
    €3.575 donati su €10.000 di traguardo
 

Missioni nel Mondo

Qua trovi il modo di aiutare i nostri missionari sparsi nel Mondo che diffondono il vangelo nei modi più diversi. Ospitano orfani, curano malati, offrono un pasto caldo ai poveri, costruiscono chiese per pregare.

Aggiornami sulle missioni

Condividi con i tuoi cari

X