In Burundi, regalare una capra a una famiglia significa regalare latte, favorire la coltivazione di legumi e dare un po’ di conforto a chi vive in povertà.
€576 donati
10 donatori

Kayongozi, Burundi

Da oltre 50 anni il Burundi, il piccolo cuore dell’Africa, è martoriato da guerre tra le diverse etnie che colpiscono duramente i più deboli.

Per non lasciarli soli è nato il Villaggio san Francesco: tra strade di argilla e di roccia, i Frati Minori accolgono chi non ha nessuno e cercano di rispondere ai bisogni di prima necessità di lebbrosi, bambini orfani e denutriti, anziani abbandonati, malati e disabili, offrendo anche le prime cure sanitarie.

Tu puoi fare qualcosa per aiutare le famiglie del Burundi e fra Giuseppe, responsabile del Villaggio: puoi regalare una capra! Tra le colline di questo altopiano africano, le capre rappresentano infatti una risorsa molto preziosa per il latte che producono, per il concime che generano e per il valore che hanno.

Per una famiglia povera, possedere una capra è una grande ricchezza perché con il latte può nutrire i propri bimbi e, allevandola, può concimare le coltivazioni dei fagioli, legumi alla base della loro alimentazione.

Anche i frati al Villaggio allevano capre, così possono regalarle alle famiglie bisognose e rivenderle, per raccogliere fondi per portare avanti le altre attività del centro.
In Burundi, allevare una capra significa alimentare la speranza di un futuro migliore per tanti poveri. Anche tu puoi dare il tuo contributo!

Scegli quanto donare
Inserisci i tuoi dati
Come preferisci donare?
Scegli il metodo di donazione
X